L'intossicazione alimentare non deve accadere

9 June 2007 Categorie:Igiene degli articoli, News Tag:

Con la sicurezza alimentare oggi un elemento essenziale, sulla scia del 1998 igiene della legislazione, Vale la pena considerare dove le imprese alimentari sono più a rischio. Secondo Siobhan McEvoy, In qualità di Amministratore Delegato di igiene ambientale, Dipartimento della sanità e dell'infanzia, violazioni igiene tipiche includerebbero:

- Ripartizione nel controllo della temperatura. Per esempio, cibo cucinato lasciato a temperatura ambiente per un lungo periodo o di cibo raffreddato durante la notte in una cucina.
- La mancanza di adeguati impianti di lavaggio a mano, il che significa che di solito non sapone o di impianti di essiccazione.
- Pratiche igieniche, compreso il trattamento a base di carne cruda e cotta senza lavarsi le mani o allo stoccaggio di lato la carne cruda e cotta a fianco nella stessa cella.
- Dirty superfici, in genere l'accumulo di sporco sulle superfici di controllo, attrezzature e apparecchi di cottura.

Sapere da dove cominciare affrontare la sicurezza alimentare, tuttavia, può essere un problema. Il punto di partenza è la più semplice IS340:1994, una guida chiara per l'operatore del settore alimentare. È espressamente approvati ai sensi della nuova normativa e ha, in una certa misura, demistificato la legge. “Se le imprese sono conformi a questo standard sono in grado di soddisfare la legge e ridurre a un livello trascurabile il rischio che si affaccia su un problema di sicurezza alimentare, ” Manus O Brolchain, Standard Officer per il settore alimentare alle norme nazionali Authority of Ireland (NSAI), consiglia. Essenzialmente, la IS. 340: 1994 definisce le fasi standard in una gestione della ristorazione e come prevenire i rischi alimentari noti accada.

Ma l'IS. 340: 1994 è da sola non basta. Nell'affrontare la sicurezza alimentare, formazione di igiene per i dirigenti e il personale è non solo auspicabile, ma – ai sensi della legge – un requisito. Sempre più, le imprese che optano per i corsi approvati offerti dal Igiene National Partnership. Una volta che i fondamentali di igiene e di formazione sono in atto, le aziende possono quindi introdurre l'HACCP (Analisi dei rischi) sistema che è anche richiesto dalla legge.

La normativa stabilisce che spetta per la sicurezza alimentare saldamente sul settore alimentare, ed è giusto così, come ogni epidemia di avvelenamento da cibo in Irlanda è prevenibile.
“Formazione alla base della soluzione a molti problemi” Secondo Siobhan McEvoy. “Con controllo della temperatura, Per esempio, se il personale è addestrato a sapere perché il cibo non deve essere lasciato fuori ad una certa temperatura e per comprendere gli effetti del calore sulla crescita dei batteri che sono meno propensi a fare errori.”

Misure pratiche per la tutela degli alimenti sono la conservazione di alimenti crudi e cotti nei frigoriferi separati o segreganti in una stanza fredda. Codice colore taglieri per gruppi di prodotti alimentari può anche ridurre il rischio di contaminazione incrociata. Zonizzazione aree diverse in cucina per antipasti, dessert, cibi crudi e cibi cotti è anche una buona idea. Infestazione è molto prevenibile e insetti o topi può essere affrontata con zanzariere a porte e finestre, corretto smaltimento dei rifiuti e gli assassini volo ultra-violetta. Secondo Siobhan McEvoy, i fattori principali nella fornitura di alimenti sicuri sono “un ambiente pulito, ben progettato locali, Temperatura di un regolare monitoraggio, buona metodi di smaltimento dei rifiuti e dalle basi solide pratiche di lavoro.”

Per alcune persone coinvolte nel settore alimentare, l'igiene è ancora visto come una imposizione e una distrazione dalla sfida quotidiana di gestione di un business. “Tradizionalmente chef tendevano a concentrarsi sul garantire che la struttura, aroma, sapore e presentazione di un piatto era di altissima qualità e, di conseguenza la sicurezza alimentare non può essere stata data la priorità che meritava,” Secondo Denis Tucker, rappresentante CERT sull'igiene National Partnership.” Egli fa notare che vi è ora una chiara evidenza di un cambiamento della la gerarchia delle priorità. “Preoccupazioni che circondano la sicurezza dei prodotti alimentari stanno iniziando ad affrontare e anche influenzare il pensiero convenzionale sulla produzione alimentare.” Manus O Brolchain concorda. “Oltre ai requisiti legislativi, persone in questo paese sono piuttosto litigiosa e ora è possibile rintracciare la fonte di batteri in cui la contaminazione si verifica. E 'nell'interesse di ogni settore alimentare a rispettare la legge igiene.”

Non vi è dubbio che la sicurezza è qui per restare come una preoccupazione per chiunque sia coinvolto con il cibo. “Se una serie di avvelenamenti da cibo viene fatta risalire ad una struttura particolare e gli standard di sicurezza si trovano ad essere insufficienti,” Denis mette in guardia Tucker, “la sua gestione dovrà affrontare il pieno rigore della normativa sull'igiene dei prodotti alimentari, nonché la perdita di fiducia dei clienti. Purtroppo, Mentre ci sono molti pensatori progressisti sulla sicurezza alimentare in questo settore ci sono alcuni che lo delude mai.”

La Nazionale di Igiene di partenariato è il nome commerciale di un partenariato di enti governativi e rappresentanti dell'industria che gli organismi che è stato istituito allo scopo di sviluppare , promozione e il coordinamento di una serie di iniziative per la sicurezza alimentare di formazione per gli irlandesi Food Settori. Il NHP è registrato ai fini IVA in Irlanda, 9535893H numero di registrazione e l'indirizzo professionale è Abbey Court, Blocco B. Lower Abbey Street, Dublino 1.